Long wow o Big bang?

Sicuramente la progettazione di una intranet contribuisce all’adoption dello strumento, ma perché si parla poco di lancio del progetto?

Attività di lancio

L’argomento del lancio di un progetto intranet spesso viene affrontato in maniera un po’ improvvisata e destrutturata. In realtà il lancio è parte integrante del progetto e va affrontato come tale, in maniera preventiva e durante tutte le fasi.
Letteratura in merito se ne trova poca: vediamo a livello macro quali sono i principi fondamentali di questa attività.

La metodologia

Possiamo distingue due metodologie per il lancio di un progetto intranet: Long wow o Big bang. A sentire questi nomi viene da sorridere ma entrambi i metodi rispondono a precise esigenze di progettazione e comunicazione.
Il metodo Long wow indica una informazione costante nei confronti dell’utente finale: il progetto viene rilasciato a moduli cosicchè chi ne fruisce può abituarsi piano piano alla novità ed interagire con lo strumento. Se ne evince quindi che gli utenti finali sono coinvolti fin da subito ed alcuni anche in fase di progettazione.
In questo modo gli utenti si abitueranno meglio ai cambiamenti, potranno dare feed back in corso d’opera, si sentiranno coinvolti e progrediranno nelle loro competenze e nei loro comportamenti in modo analogo a quanto progredisce la intranet.
L’approccio Big bang si esplicita nel fatto che sia meglio lanciare il nuovo ambiente in una unica volta, facendo vedere in modo netto il lavoro fatto e mostrando il grande strappo rispetto al passato.
Solitamente il problema del metodo Big bang sta proprio in quello che dovrebbe essere il suo punto di forza, si tratta di troppo cambiamento in troppo poco tempo:

  • per tanto tanto tempo nessuno vede un cambiamento (e continua ad usare i vecchi sistemi inefficienti);
  • il cambiamento tutto insieme produce necessità di apprendimento e crea resistenze forti (o più forti);
  • il cambiamento forte è in genere seguito da una stasi, per cui diventa presto la normalità (addio big bang)

La scelta dell’uno o dell’altro è dettata dalla tipologia di progettazione e dalla strategia di comunicazione interna che l’azienda vuole seguire: è importante che gli uffici comunicazione/marketing/HR abbiano chiari questi aspetti e si muovano di conseguenza.

Declinazioni pratiche

Una volta stabilito il metodo ci si può sbizzarrire nelle declinazioni pratiche che possono essere le più disparate. Ne riporto alcune di seguito, le più comuni

  • news o newsletter di tipo teaser
  • countdown su strumenti aziendali in uso: anche questo con effetto teaser o meno
  • video in info point o in punti strategici
  • supporti cartacei “virali” quali adesivi, spille, cartelloni etc
  • organizzazione di eventi interni ad hoc

Ho visto attività davvero interessanti portate avanti dagli uffici preposti, si tratta solo di capire quanto di vuole investire e in che modo.
L’importante è avere chiara la metodologia sottostante per sviluppare strategie adeguate ed ottenere il risultato atteso.

 

Federica Bottino
Digital Customer Experience Consultant/Project Manager

Offerte

Soluzioni

Tecnologie